Civitas_contenuto

HomeHomeCivitas>  Civitas_contenuto



Progetto Civitas-Catalist FP6/Call2/001

La Commissione europea, nell’ambito del Sesto Programma Quadro (FP6), promuove l’iniziativa CIVITAS PLUS, il cui obiettivo è di rafforzare il trasporto pubblico locale attraverso progetti che integrino l’uso delle nuove TIC e lepoliciesa favore della mobilità sostenibile.

Il comitato di valutazione del programma CIVITAS PLUS ha considerato il progetto presentato da ACTT Treviso come idoneo a ricevere il supporto finanziario europeo.

L’obiettivo principale del progetto di ACTT Treviso è di creare e sviluppare un sistema di info-mobilità, in grado di rilevare la posizione degli autobus in avvicinamento.

La particolare struttura urbanistica di Treviso non permette la realizzazione di nuove infrastrutture per il trasporto urbano, per cui obiettivo principale di ACTT Treviso è il miglioramento delle strutture esistenti cogliendo le opportunità derivanti dalle nuove tecnologie per fornire un servizio più efficiente, fruibile e sostenibile.

Il progetto intende realizzare un sistema correlato da pannelli informativi per comunicare ai cittadini i tempi di attesa ed eventuali altre informazioni di servizio. Per rispondere alle esigenze dei cittadini e migliorare la qualità del servizio offerto sono state confrontate le diverse esperienze realizzate a livello europeo.

Il progetto si articola in una serie divisite studiopresso alcune città europee appartenenti alla rete CIVITAS e che, nel corso degli anni, hanno sviluppato sistemi di info-mobilità per il trasporto urbano locale.

Scopo delle visite studio è di analizzare le soluzioni migliori applicate ai diversi sistemi di trasporto urbani prendendo in considerazione, al contempo, il contesto cittadino nel quale le diverse soluzioni sono state applicate.

Le città visitate dal personale di ACTT sono:

  1. Graz (Austria);

  2. San Sebastian (Spagna);

  3. Tolosa (Francia);

  4. Malmo (Svezia);

  5. Lubiana (Slovenia);

  6. Aalborg (Danimarca).

Durante queste visite studio, i tecnici ACTT hanno confrontato le diverse strategie scelte al momento della realizzazione del sistema di infomobilità e l’accoglienza del pubblico, valutando la situazione precedente all’implementazione e quella successiva.

Tale analisi è stata accompagnata dalla raccolta di dati illustranti le caratteristiche fisiche delle città, quali: numero di abitanti dell’agglomerato urbano principale e delle eventuali aree periferiche e suburbane, sistema viario e del trasporto pubblico, flussi di pendolari e di turisti, distribuzione dei servizi e delle aree a maggiore richiesta di mobilità, rapporto dei cittadini con i mezzi pubblici collettivi e non, uso dell’auto privata, disponibilità e costo dei parcheggi.

Tutte le informazioni ed i dati raccolti sono stati utili per la redazione di unostudio di fattibilità tecnicarelativo alla realizzazione del sistema di infomobilità su alcune tra le linee urbane principali della città di Treviso, in vista di una futura implementazione pilota.

Il progetto si concluderà con la conferenza finale, “Innovative Solutions for Sustainable Mobility - Il ruolo delle TIC nella gestione del traffico urbano” in programma il 23 marzo 2011, a Treviso. Tale evento sarà l’occasione per approfondire il tema del trasporto urbano sostenibile con alcuni degli operatori di trasporto pubblico europei.

La conferenza sì terrà presso la sede delComune di Treviso, Palazzo Rinaldi(Piazza Rinaldi, Treviso). La partecipazione all’evento è gratuita, tuttavia Vi preghiamo di compilare il seguente modulo di registrazionehttp://www.esfera.eu/civitas.htm.

 

 

Torna all’ inizio